Invecchiare è naturale, fa parte della vita. Si tratta di un processo inevitabile per ognuno di noi, caratterizzato da cambiamenti fisici, mentali e sociali. Ma è possibile invecchiare senza diventare vecchi?

Come Retirement Coach, sono convinta che l’età sia più una questione di mentalità che di numeri sul calendario. Indipendentemente dall’età anagrafica, la chiave sta nel mantenere uno spirito curioso, aperto al cambiamento e alla crescita personale.

Oggi, i progressi della medicina e le attuali condizioni lavorative e di vita ci permettono, infatti, di separare l’età anagrafica dall’età biologica. In altre parole, nella nostra società, invecchiare non vuole necessariamente dire diventare vecchi.

In questo articolo, ti darò alcuni consigli per invecchiare bene e ti dimostrerò che, mantenendo un atteggiamento positivo verso la vita ed impegnandoti in attività che stimolano la mente e il corpo, potrai sfidare gli stereotipi legati all’età e vivere ogni nuova fase della tua vita come una nuova stimolante avventura.

Esistere ha come conseguenza invecchiare

Prima di darti alcuni consigli per invecchiare bene, ho pensato di fare un po’ di chiarezza. Come accennavo, contrariamente a quello che alcuni credono, invecchiare non significa, necessariamente, diventare vecchi.

Invecchiare significa, piuttosto, avere un passato e fa parte della vita. L’invecchiamento è, infatti, un processo graduale ed inevitabile, legato al progredire del tempo, che porta a cambiamenti fisici, mentali e sociali, più o meno evidenti.

Se ci pensi bene, il processo di invecchiamento inizia fin dai primi istanti della nostra vita, quando le potenzialità del neonato cominciano a definirsi e a maturare gradualmente.

Fino ai 26 – 30 anni, sperimentiamo un’espansione sia fisica che mentale. Cresciamo e i nostri corpi passano da pochi centimetri a circa 150-180 centimetri e da pochi chilogrammi a decine di chilogrammi. Si tratta di un periodo di continua scoperta, esplorazione e divertimento, in cui impariamo e ci arricchiamo di nuove esperienze.

Con il passare del tempo, anche se in modo non percettibile, le capacità rigenerative e accrescitive innate del nostro corpo iniziano gradualmente a diminuire. Sebbene le nostre cellule abbiano la capacità di ripararsi autonomamente, il processo di invecchiamento è inevitabile e progressivo e, quando i decenni sulle spalle iniziano ad essere diversi, capiamo di essere invecchiati, anche se la nostra salute è ancora buona. 

Ma questo non significa che siamo vecchi.

amici al mare

Cosa significa diventare vecchi?

Se invecchiare è inevitabile, l’espressione “diventare vecchi” si riferisce all’idea di sentirsi vecchi, di aver perso vitalità, interessi e capacità. Si tratta di un concetto soggettivo e psicologico, non necessariamente legato all’età anagrafica. 

Ci sono, infatti, persone che si sentono vecchie anche in giovane età ed altre che, in età avanzata, si sentono ancora giovani e piene di vita.

Quello che conta, per non sentirsi e vivere da vecchi, è, piuttosto, essere vitali.  La vitalità è la capacità di esprimersi pienamente, prendendo dalla vita ciò che ha da offrire, ma anche cercando in essa quello che ci fa stare bene. 

A questo proposito, è fondamentale sapersi adattare alle nuove circostanze e avere obiettivi che siano alla nostra portata. Tieni presente che questa voglia di fare richiede motivazione e autoosservazione. Devi avere ben chiaro ciò che vuoi e la direzione in cui vuoi andare. 

Per approfondire l’argomento puoi leggere “Come invecchiare senza diventare vecchi. La scienza della longevità felice” di Rudi Westendorp.

Invecchiare non è negativo

A  questo punto avrai capito che, mentre invecchiare è un processo naturale che ci riguarda tutti, diventare vecchi è un concetto più soggettivo e psicologico, non sempre legato all’età anagrafica, ma, piuttosto, alla sensazione di aver perso vitalità, interessi e capacità.

La realtà è che non devi, quindi, pensare all’invecchiamento come a qualcosa di negativo. Per raggiungere il benessere, è importante sfatare gli stereotipi e promuovere una visione più positiva e realistica di questa fase della vita.

Va, anche, detto che il modo in cui percepiamo e viviamo l’invecchiamento è profondamente influenzato da una molteplicità di fattori che interagiscono tra loro.

Hanno, ad esempio, un ruolo cruciale le nostre relazioni sociali. La solitudine può, infatti, influenzare negativamente il nostro benessere complessivo.

Inoltre, il nostro background culturale, le nostre esperienze di vita e le nostre aspettative incidono sulla nostra percezione dell’invecchiamento.

In particolare, coloro che hanno aspettative realistiche e flessibili tendono ad adattarsi meglio ai cambiamenti che accompagnano il processo di invecchiamento, mentre coloro che hanno aspettative irrealistiche possono sperimentare maggiore insoddisfazione.

A giocare un ruolo fondamentale in quella che è la nostra visione dell’invecchiamento è, però, soprattutto, la salute. Problemi di salute possono, infatti, portare a una percezione negativa e limitante di questo processo.

Ciò ti potrebbe far pensare che, ritardare l’invecchiamento, prevenendo malattie e complicazioni, abbia un beneficio diretto sul tuo stato di benessere. Tieni presente che la realtà è un’altra. La medicina può aiutare, mantenendo in buone condizioni il corpo e la mente, ma è essenziale che tu ricordi che ad essere responsabile del tuo benessere sei, soprattutto, tu. 

In definitiva, il modo in cui viviamo l’invecchiamento è il risultato di un complesso intreccio di fattori.

tramonto in quota

Consigli per invecchiare bene

Invecchiare fa parte della vita e invecchiare bene vuol dire vivere bene nel corpo, nella mente e nello spirito.

Quando lavoravo in un’agenzia di comunicazione scientifica, ho trovato menti più vecchie (per me significa menti piatte, non sensibili agli stimoli, non propositive) nei giovani grafici, che in due consulenti scientifici. Si trattava di un signore proveniente dal marketing farmaceutico, pensionato da qualche anno, e di una signora, laureata da più di 50 anni, che aveva fatto per una vita la bibliotecaria in ambito medico farmaceutico e, ai tempi, era la consulente della società per organizzare nuovi corsi per i medici.

Insomma, invecchiare bene è possibile. Per farlo, ognuno dovrebbe avere chiaro cosa vuole e quali sono le sue aspirazioni e, quindi, perseguire i propri obiettivi, anche in età avanzata. 

Quello che conta è vivere l’invecchiamento in modo attivo, coltivando interessi, relazioni sociali e mantenendo una mentalità aperta.

Ecco, allora, alcuni consigli per invecchiare bene. Non ti resta che metterli in pratica!  

amici in quota

1. Coltivare la curiosità e la capacità di meravigliarsi

La curiosità e la capacità di meravigliarsi sono fondamentali per mantenere un senso di vitalità e benessere a tutte le età. La meraviglia ci spinge, infatti, ad aprire la mente a nuove esperienze ed a riscoprire la bellezza nelle piccole cose.

Camminare e stare a contatto con la natura, osservandola ed ascoltandone i suoni, è sicuramente uno dei modi più efficaci per coltivare curiosità e capacità di meravigliarsi. Ciò consente di mantenere uno spirito giovane e aperto di fronte alle sfide della vita e di apprezzare appieno il tempo che passa.

Ti potrebbe interessare la mia guida gratuita “Camminare fa bene, soprattutto a te stessǝ”

2. Conservare la capacità di non farsi bloccare e adattarsi dalle cose che cambiano

Mantenere la capacità di non farsi bloccare e adattarsi al cambiamento è fondamentale. Sebbene sia vero che la prestazione fisica tende a diminuire poco prima dei 30 anni, quello che, davvero, porta a sentirsi vecchi è la perdita della flessibilità mentale e la mancanza di adattabilità.

Il segreto per non diventare vecchi è non vivere nel passato, ma abbracciare il futuro come un’opportunità per fare cose nuove e diverse da tutto quello che si è fatto nella vita precedente.  

Chi riesce a mantenere un atteggiamento positivo di fronte al cambiamento e alla novità e chi è disposto a imparare e a crescere continuamente sarà in grado di affrontare le sfide del passare del tempo con maggior serenità.

3. Avere corpo, mente e spirito in salute

Avere corpo, mente e spirito in salute, per me, significa che questi tre aspetti collaborano armoniosamente tra loro e consentono di vivere una vita piena e soddisfacente. 

È, però, importante che tu comprenda che la cura di corpo, mente e spirito dovrebbe iniziare fin dalla giovinezza. Questo significa adottare uno stile di vita sano, che include una dieta equilibrata, esercizio fisico regolare e gestione dello stress.

Intervenire, invece, quando il processo di invecchiamento è già avanzato può certamente portare benefici, ma è efficace più che altro come tamponamento delle prime défaillance.

10 regole per invecchiare senza diventare vecchi

Forse ora ti stai chiedendo come mettere in pratica i consigli che ti ho dato. Ci sono diverse cose che puoi fare. Per aiutarti, ho pensato di condividere con te 10 regole per invecchiare bene, grazie alle quali, d’ora in avanti, potrai guardare al tempo che passa come ad un’opportunità, senza temere di dentare vecchiə.

Per attuare il mio primo consiglio, coltivare la curiosità e la capacità di meravigliarsi, è utile seguire le seguenti regole:

Regola 1: Apprendimento continuo

Per invecchiare bene è fondamentale mantenere la mente allenata, attraverso l’acquisizione costante di nuove conoscenze e competenze.

I benefici dell’apprendimento continuo sono numerosi: ci mantiene mentalmente attivi, ci consente di comprendere meglio il mondo che ci circonda e di adattarci più rapidamente ai cambiamenti e può favorire un senso di realizzazione personale e autostima, poiché ci permette di raggiungere nuovi obiettivi e di crescere come individui.

Coltiva quindi i tuoi interessi e le tue passioni, iscrivendoti a corsi accademici, partecipando a workshop o seminari o, semplicemente, approfondendo autonomamente nuovi argomenti che ti incuriosiscono.

Regola 2: Positività e mentalità aperta

Essere positivi ed avere una mente aperta è fondamentale per affrontare il processo di invecchiamento. Queste qualità ci permettono, infatti, di adattarci ai cambiamenti, di affrontare le sfide con ottimismo e di cogliere le opportunità che la vita ci offre.

Essere positivi significa, infatti, mantenere un atteggiamento ottimista e trovare il lato positivo anche nelle situazioni difficili. Ciò vuol dire vivere ogni fase della vita, compreso l’invecchiamento, come un’opportunità per approfondire i propri interessi e raggiungere nuovi obiettivi.

Avere una mente aperta, d’altra parte, implica essere disposti ad accettare nuove idee, prospettive e esperienze. Significa essere curiosi, flessibili e non giudicanti. Questo ci permette di imparare continuamente, di esplorare nuove possibilità e di crescere come individui.

Per attuare il mio secondo consiglio per invecchiare bene, adattarsi ai cambiamenti, è importante seguire le seguenti regole:

Regola 3: Pianificazione finanziaria e futura

La pianificazione finanziaria e futura è essenziale per invecchiare bene ed affrontare ogni fase della nostra vita con sicurezza e tranquillità. 

Ciò significa prendere in considerazione le nostre esigenze finanziarie presenti e future e adottare le misure necessarie per garantirci una sicurezza economica nel lungo termine.

Per farlo ti consiglio di identificare lo stile di vita che vuoi avere nella fase di maturitá e valutare quali obiettivi finanziari a breve, medio e lungo termine possono assicurartelo. Tutto senza trascurare di valutare la tua situazione finanziaria attuale. Crea, quindi, un budget realistico che rifletta le tue entrate e le tue spese e non dimenticare di risparmiare per il futuro e, soprattutto, investire in modo strategico e diversificato. 

Questo ti permetterà di affrontare con fiducia le sfide e le opportunità che ti si presenteranno.

Regola 4: Mantenere una vita sociale attiva

Mantenere una vita sociale attiva è essenziale per invecchiare bene e godere di una buona qualità della vita. La socializzazione ha, infatti, numerosi benefici sulla salute fisica e mentale e contribuisce al nostro benessere complessivo.

Avere una rete sociale ricca di scambi e di contatti porta benessere e positività nella nostra quotidianità.

La consapevolezza di poter contare su qualcuno che ci ascolta e ci offre supporto è, infatti, fondamentale per il nostro equilibrio emotivo.

Gli amici sono una risorsa preziosa, che ci permette di affrontare con maggiore resilienza le sfide quotidiane. Ci sostengono nei momenti difficili, ci incoraggiano e ci arricchiscono attraverso lo scambio di opinioni e esperienze.

Circondati, dunque, di persone che ti fanno stare bene e non aver paura di coltivare nuove relazioni sociali. Per farlo mettiti in gioco, fai il primo passo e frequenta luoghi di incontro.

Potrebbe interessarti anche: Come trovare nuovi amici dopo i 60 anni

Regola 5: Non avere paura di reinventarsi

Ho già accennato più volte a quanto sia importante aprirsi al cambiamento. 

Considera la fase della tua vita che sta per iniziare come un’opportunità per dedicarti a qualcosa di nuovo e per seguire le tue passioni, anche quando questo significa abbandonare la tua zona di comfort e affrontare l’ignoto. 

Non temere, quindi, di reinventarti, di esplorare nuove opportunità e di abbracciare nuove avventure. 

In questo processo, può essere utile lavorare con una coach, come me. Ti aiuterà ad identificare i tuoi obiettivi ed a sviluppare strategie efficaci per realizzarli.

Per mantenere il corpo in salute, è fondamentale seguire queste regole:

Regola 6: Attività Fisica Regolare

Per invecchiare bene è essenziale mantenersi in forma. A questo scopo, assicurati di fare attività fisica regolare. 

Praticare attività fisica aerobica, come camminare, correre o nuotare, aiuta, infatti, a migliorare il nostro benessere, la nostra resistenza e la nostra salute.

Non porti limiti. A tal proposito, hai mai pensato di fare il Cammino di Santiago? Con il giusto allenamento lo si può affrontare a qualsiasi età.

Ti potrebbe interessare anche: Come allenarsi per il cammino di Santiago

donna che fa un'escursione

Regola 7: Dieta equilibrata e nutriente

Nella vita, è essenziale prendersi cura del proprio corpo, mantenendo un’alimentazione sana e bilanciata.

Cerca di seguire, quindi, una dieta equilibrata ricca di frutta, verdura, cereali integrali, proteine magre e grassi sani e riduci al minimo il consumo di cibi processati, zuccherati e ricchi di grassi saturi. Questo è essenziale per mantenere il giusto peso corporeo ed abbassare il rischio di sviluppare malattie croniche.

Regola 8: Rispetto del riposo e del sonno

Tieni presente che sonno e riposo adeguati sono essenziali per la nostra salute fisica, mentale ed emotiva.

Assicurarsi di dormire abbastanza ore di sonno di qualità ogni notte è, dunque, fondamentale per mantenere il corpo in salute e favorire il benessere generale.

Un riposo adeguato permette, infatti, al nostro organismo di rigenerarsi ed al nostro sistema immunitario di funzionare correttamente. Durante il sonno, poi, il nostro cervello elabora e memorizza le informazioni. 

Regola 9: Gestione dello stress e relax

Lo stress cronico può avere un impatto negativo sulla nostra salute fisica e mentale. Per invecchiare bene, è, quindi, essenziale riuscire a gestire lo stress e dedicare del tempo al relax. Ciò ti aiuterà a mantenere un sano equilibrio mentale ed emotivo.

In proposito, penso che alcune delle strategie più efficaci siano meditare e camminare o stare a stretto contatto con la natura. Si tratta di attività che, in modo diverso, permettono alla nostra mente di rilassarsi.

Ti potrebbe interessare anche: Come gestire lo stress

Regola 10: Prevenzione e cura della salute

Stare bene è essenziale per non sentirsi vecchi. Prenditi, quindi, cura della tua salute, sottoponendoti, quando necessario, a controlli preventivi, seguendo le raccomandazioni del tuo medico ed adottando uno stile di vita sano. 

Affrontare prontamente eventuali problemi di salute è importante per avere una vita lunga e felice.

uomo in cammino
Ascolta il futuro a sessant’anni. Ispirazione e storie autentiche per vivere gli anni over 60 in modo divertente. Perché i desideri non invecchiano con l’età, il futuro a sessant’anni è un podcast irriverente sulla vita reale e attiva delle persone. 

In conclusione, con un approccio attivo e positivo alla vita, invecchiare senza diventare vecchi è possibile. Coltivare la curiosità, imparare ad adattarsi ai cambiamenti e prendersi cura di corpo, mente e spirito sono pilastri fondamentali di questo percorso. 

Seguendo i miei consigli per invecchiare bene, riuscirai ad affrontare con fiducia ed ottimismo il passare del tempo, vivendo ogni fase della tua vita come un’opportunità di crescita. 

Se invecchiare ti spaventa, potrebbe esserti d’aiuto il supporto di una coach specializzata, come me, capace di aiutarti a superare gli stereotipi legati all’età.

Se hai bisogno che ti supporti, contattami.

Caterina

Pubblicato il

Lascia un commento

Hai bisogno di aiuto?