Il periodo della pensione coincide con l’inizio di un capitolo della nostra vita ricco di opportunità e di possibilità di crescita personale. Sono, infatti, tante le persone che, in questa fase, decidono di rimettersi in gioco e di cogliere l’occasione per dedicarsi ad proprio progetto imprenditoriale o che si interrogano su quali sono i lavori da fare in pensione

Le ragioni alla base della decisione di lavorare durante la pensione sono tante: la voglia di dedicarsi ad una passione, a lungo trascurata, il bisogno di arrotondare oppure la ricerca di un’attività con cui riempire le giornate, perché ancora non ci si sente pronti a considerare chiusa la propria vita lavorativa. 

Come Retirement Coach, mi capita spesso di affiancare chi sta affrontando questa fase di transizione ed è alla ricerca di un nuovo equilibrio nella propria vita.

In questo articolo, non solo ti parlerò dei lavori da fare in pensione, ma ti guiderò verso la scelta di quello che potrebbe essere più adatto a te. 

Caterina Lazzarini

Si può lavorare mentre si è in pensione?

Prima di vedere quali lavori potresti prendere in considerazione, è opportuno chiarire alcuni aspetti. 

In generale, si può lavorare durante la pensione. La legge italiana prevede, infatti, che chi va in pensione possa continuare a lavorare.

È, però, opportuno controllare con un consulente del lavoro o Inps eventuali incompatibilità tra il lavoro che si intende svolgere e la sua modalità di somministrazione con lo status di pensionato.

Va, poi, tenuto presente che, per andare in pensione, si deve interrompere qualsiasi rapporto di lavoro in essere fino alla decorrenza del trattamento pensionistico.

Solo dopo che si è iniziato a percepire la pensione, è possibile intraprendere una nuova attività lavorativa. 

Lavorare in pensione 

Dopo la mia laurea, ho iniziato a lavorare nell’industria farmaceutica e sono entrata in contatto con la figura del “consulente”

Quando chiedevo ai miei colleghi chi fossero quei signori che si aggiravano negli uffici, generalmente con dei fogli in mano, trattando tutti con familiarità, mi rispondevano che erano ex colleghi, ora in pensione. Si trattava, per lo più, di persone che avevano avuto una funzione dirigenziale o di gestione di reparto, che, ora, passavano molto tempo in azienda, fornendo le loro competenze a chi era rimasto.

Erano figure che, allora, non capivo bene. Mi chiedevo perché, dopo una vita di lavoro, ci fosse bisogno di continuare. Non capivo quale fosse la loro motivazione e credevo che fosse puramente economica. In realtà, non avevo ancora l’età per capire che a mancare potesse essere proprio la possibilità dare senso alla propria vita.

Oggi, che ho un’altra età e faccio un altro mestiere, mi è tutto più chiaro.

Sono diverse le persone over 60 che si sentono spaesate e prive di scopo quando il lavoro non può essere più un’attività quotidiana a tempo pieno.

Caterina Lazzarini

Perché cercare dei lavori da fare in pensione?

Come accennavo, il periodo della pensione è ricco di opportunità e non tutti, quando arriva il momento, sono, davvero, pronti a concludere la loro vita professionale.

Al contrario, c’è chi sfrutta questa fase per reinventarsi, decidendo di dedicarsi a passioni trascurate durante gli anni lavorativi o provando a cimentarsi in una nuova sfida imprenditoriale. 

Andare incontro ad una diminuzione del reddito porta, poi, molti a cercare delle alternative che consentano di arrotondare la propria pensione per far fronte ad eventuali spese impreviste.  Va, infatti, considerato che, anche questa fase della vita, può portare con sé delle sfide a livello economico. Potresti, infatti, avere nuove esigenze o bisogno di soldi extra per coltivare, con più tranquillità, le tue passioni. Oltre a saper ottimizzare il budget a disposizione, è, quindi, fondamentale considerare nuove fonti di reddito per garantirsi un futuro finanziario sicuro.

Come scegliere i lavori da fare in pensione

Come Retirement Coach vorrei darti un consiglio. Prima di stilare una lista di possibili lavori da fare durante la pensione fermati a riflettere

Ecco alcune domande a cui puoi provare a rispondere.

  • Cosa mi divertiva/appagava del mio vecchio lavoro, che voglio mantenere e cosa mi appesantiva e non voglio più fare? 
  • Quando e quanto tempo voglio lavorare? 
  • Che contratto voglio (o mi conviene): dipendente? Partita Iva? Co.co.co?
  • Perché voglio lavorare dopo essere andatə in pensione? È una necessità puramente economica? Di contatto sociale? Di realizzazione della missione di vita?  

Fermarti a rispondere a queste domande ti aiuterà a capire quello che vuoi davvero. 

Se, ad esempio, le ragioni che ti spingono a voler lavorare dopo la pensione sono più che altro economiche, il primo passaggio che consiglio di fare è quantificare il reddito che dovrebbe produrre il tuo nuovo lavoro. 

Per farlo, dovrai prendere carta e penna e fare un conto delle entrate e delle uscite previste e dell’eventuale reddito addizionale di cui hai bisogno, al netto di tasse e ritenute.

Ricordati che alcune delle spese che avevi mentre lavoravi potrebbero non essere più presenti, per esempio non recarti più in ufficio tutti i giorni comporta non usare come prima l’auto o i mezzi pubblici, non avere necessità di abiti di un certo tipo necessari in certi ambienti di lavoro (giacca e cravatta toga o camici o tute).

Potresti anche non avere più necessità di delegare dietro compenso alcune attività personali, per esempio la pulizia della casa o la cura dl tuo animale domestico.

In questo modo, avrai le idee più chiare e potrai approcciarti alla ricerca del tuo nuovo lavoro con maggiore consapevolezza.

Caterina Lazzarini

Decidere che lavoro fare in pensione

A questo punto, puoi dedicarti alla scelta del lavoro più adatto a te. Quello che conta è individuare un’attività che ti porti gioia e soddisfazione, in questa nuova fase della tua vita.

Per aiutarti a fare chiarezza, ho raccolto alcune domande che possono esserti utili per stabilire che lavoro vuoi veramente fare o anche semplicemente come vuoi vivere i tuoi anni in pensione.  

1.    Cosa ami fare anche gratis? (es. viaggiare, lavorare con i bambini, costruire o riparare oggetti, etc.)

2.    Quando ti senti vivə? (da solə, in gruppo, nella natura, etc.)

3.    Quando pensi al tuo lavoro cosa ti fa tornare a casa soddisfattə? Puoi descrivere questa attività, cercando di isolare le cose che ti rendono felice e ti divertono di più? Quali attività lavorative ti piacciono e ti ricaricano di più?

4.    Quali tue caratteristiche facevano parte del tuo lavoro anche se non erano descritte dal tuo job title? (problem solver, capacità di aiutare gli altri, di creare gruppo, etc.)

5.    Pensa a una lista di 5 lavori che ti piacerebbe fare davvero (senza porti limiti di età, di tempo, di risorse, etc.). 

6.    Scrivi la lista delle cose che ti piacciono di ognuno dei lavori che hai elencato prima.

Sono certa che rispondere a queste domande ti aiuterà a trovare nuove idee e ispirazioni.

Non ti resta che trarre le conclusioni ed iniziare ad agire per realizzare il tuo nuovo lavoro da over60! 

Caterina Lazzarini

Avviare un’attività imprenditoriale durante la pensione

Se quello che vorresti fare è avviare un’attività imprenditoriale dopo la pensione, sappi che potrebbe essere il momento ideale.

Secondo il Global Entrepreneurship Monitor, dal 2020, la percentuale di imprese fondate da adulti d’età compresa tra i 55 e i 64 è aumentata negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Francia e in Germania.

In Italia, secondo le statistiche, i fondatori di start up hanno un’età prevalente compresa fra i 30 e i 49 anni. Gli under 30 e gli over 50 numericamente tendono ad equivalersi. Ciò mostra che, nella maggior parte dei casi, gli imprenditori sono stati per anni impegnati a livello professionale prima di creare un proprio business.

I motivi che potrebbero spingerti ad avviare un’attività durante la pensione sono diversi. Potresti voler seguire una passione o essere spintə dal desiderio di portare avanti un progetto solo tuo. 

In entrambi i casi, se stai pensando di avviare il tuo business, tieni presente che ci sono tutta una serie di vantaggi nell’avere qualche anno in più.

Innanzitutto, negli anni, avrai sicuramente accumulato tutta una serie di competenze ed esperienze che ti saranno utili. A quest’età, si conoscono i propri punti di forza e debolezza e si ha più chiaro ciò che si vuole. Tieni anche presente che portare avanti un progetto proprio ha diversi vantaggi, come maggiori flessibilità ed autonomia.

Secondo le ricerche, inoltre, gli imprenditori più anziani sono più propensi a introdurre nuovi prodotti e servizi sul mercato rispetto a quelli più giovani. 

Insomma, se hai un’idea, ricorda che non è troppo tardi per decidere di avviare la tua attività, anzi potrai farlo sfruttando esperienze e competenze maturate nel corso degli anni.

Caterina Lazzarini

Possibili lavori da fare in pensione 

Anche se non hai una grande idea imprenditoriale, se sei qui, probabilmente, ti sei chiestə spesso come arrotondare la pensione o quali sono i lavori da fare una volta in pensione.

Grazie alla mia esperienza nell’accompagnare le persone nella ricerca di un nuovo equilibrio, in questa delicata fase della loro vista, ho diverse idee che potrebbero fare al caso tuo.

  • Affitti Brevi o Ospitalità: potresti considerare la possibilità di offrire alloggi in affitto breve.  Sto parlando di aprire un bed and breakfast, sia in Italia che all’estero, magari sfruttando Airbnb. Riusciresti in questo modo ad ottenere una fonte di reddito aggiuntiva, sfruttando la tua proprietà o affittando una seconda casa. In questo mio articolo, trovi l’esempio di Gloria, giornalista milanese, che, arrivata ai fatidici 60 anni, ha aperto un Airbnb a Minorca;
  • Investimenti Finanziari Mirati: pianificare e fare investimenti finanziari mirati può essere una strategia intelligente per garantirsi una rendita passiva aggiuntiva alla pensione. In questo caso, ti consiglio di iniziare a investire, già, prima di andare effettivamente in pensione, così da riuscire ad accumulare un capitale per quando smetterai effettivamente di lavorare. A tal proposito, è importante considerare attentamente i propri obiettivi finanziari e le tempistiche degli investimenti, in modo da adattare la strategia alle proprie aspirazioni;
  • Lavori nell’Area dei Servizi: per arrotondare la pensione, potresti trovare lavoro come babysitter, dogsitter, svolgendo commissioni per chi è in difficoltà o dando ripetizioni. Queste sono valide opzioni per chi è in pensione e desidera mantenere un’attività lavorativa flessibile;
  • Consulenze o Mentoring: offrire consulenze o mentoring nella propria area di esperienza e competenza può essere un’opportunità gratificante e remunerativa;
  • Organizzazioni Non Profit: potresti entrare a far parte dell’organizzazione di una Onlus. Contrariamente a ciò che pensano in molti, le Onlus non sono formate solo da volontari, ma anche da professionisti retribuiti, che svolgono ruoli chiave nell’organizzazione e nella gestione dei progetti;
  • Servizi di Portierato o Assistenza Turistica: considera anche il settore del portierato o dell’assistenza turistica. Si tratta di un ambito che può offrire opportunità di lavoro interessanti per chi è in pensione.

Queste sono solo alcune delle possibilità che potresti prendere in considerazione. Ognuno dei modelli di business che ti ho proposto ha i suoi vantaggi. La scelta dipenderà dalle tue competenze e dai tuoi interessi.

Lavoratori all'opera

Come trovare lavoro durante la pensione? 

Se hai capito che lavori fare in pensione, ma non sai come passare all’azione, ecco qualche consiglio che ti potrebbe tornare utile. 

Ricorda che il passa parola rimane sempre un ottimo strumento per trovare un nuovo lavoro e offre anche il vantaggio della “raccomandazione” (nel senso anglosassone del termine). 

Ci sono, poi, delle piattaforme online, dove è possibile mettere a disposizione le proprie competenze, come over57.com

Delle opportunità si possono trovare anche su Workaway. Qui, si trovano, ovunque nel mondo, lavori di diverso tipo, dall’aiuto nella gestione di agriturismi, al babysiteraggio, all’aiuto per lavori di piccola manutenzione. Tieni presente che vitto e alloggio sono sempre assicurati e che, talvolta, è previsto un compenso. Può essere anche un ottimo modo per testare la qualità della vita in un paese prima di trasferirsi. 

Una piattaforma simile, ma dedicata a lavori e soggiorni in fattorie biologiche è il sito https://wwoof.net/ (esiste anche sito italiano https://wwoof.it/it/).

Ti potrebbe interessare anche: Dove andare a vivere quando sei in pensione.

Come ho aiutato le mie clienti a trovare i perfetti lavori da fare in pensione 

Come accennavo, in qualità di coach, mi capita spesso di aiutare chi è alla ricerca di un lavoro da fare durante la pensione.  

Bianca (nome di fantasia) si è rivolta a me perché aveva bisogno di avere un’entrata aggiuntiva, in attesa di poter ricevere (tra qualche anno) la pensione. 

Voleva capire come usare le sue competenze tecniche molto specialistiche, nel settore del controllo dei processi industriali, per potere avere un lavoro che le garantisse un ingresso economico. Allo stesso tempo, desiderava trovare un’attività che le riempisse la giornata di cose che la rendessero viva. 

La sua prima idea era quella di trasformarsi in un consulente aziendale.

Abbiamo iniziato a lavorare insieme, tenendoci aperta ogni possibilità, che potesse soddisfare le sue richieste. 

Per questo non l’ho aiutata a riscrivere il curriculum per Linkedin, ma siamo partite da un analisi delle sue competenze e dalle sue passioni lavorative e personali. Abbiamo, poi, quantificato le risorse economiche necessarie per avere uno stile di vita che la facesse stare bene. 

Il risultato del nostro lavoro è che Bianca, ora, sa quanto denaro le occorre per vivere e quante attività, diverse dal lavoro, può mettere in atto per ottenerlo. Conosce anche un paio di nuovi lavori, che la divertono di più rispetto al precedente, e che può svolgere per raggiungere i propri obiettivi economici e personali. 

Monica (nome di fantasia), dirigente di una multinazionale, mi ha, invece, contattata perché tra 8 anni andrà in pensione e vuole mettersi gioco, trovando un’attività che le consenta di aiutare le persone a vivere meglio attraverso percorsi nell’arte e nella natura (un progetto decisamente nelle mie corde!).

Siamo partite come si fa quando si vuole aprire una nuova attività: facendo un’analisi del mercato, delle competenze e dei requisiti legali per poter operare. 

Successivamente, abbiamo valutato quali fossero già in suo possesso e quali andassero integrati con corsi e/o attestati.  

Durante il percorso, Monica ha iniziato a sperimentare, con un’attività di volontariato, se quello che lei aveva in mente fosse poi traducibile nella realtà. Dopo 4 mesi, alla fine del nostro percorso di coaching, ho partecipato a un cammino prototipo del suo progetto. 

Caterina Lazzarini

Qualunque sia il motivo che ti spinge a cercare un lavoro da fare durante la pensione, la scelta dell’attività più adatta a te ed ai tuoi obiettivi è molto importante.  Prima di decidere, fermati a riflettere su quello che vuoi veramente, sulle tue esigenze, competenze e sullo stile di vita che desideri avere. 

In proposito, potrebbe esserti d’aiuto il supporto di una coach specializzata, come me, capace di guidarti e di accompagnarti in questo percorso. 

Se hai bisogno che ti supporti, contattami.

Caterina

Pubblicato il

Lascia un commento

Hai bisogno di aiuto?